Nonni: il 2 ottobre in Italia è la loro festa

Sapete perché il 2 ottobre per l’Italia è la festa dei nonni? La data è stata scelta in quanto coincide con la festa liturgica degli Angeli Custodi, ma sbaglia chi crede che questa festa sia nata negli ultimi anni. Facciamo un passo indietro…

Nonni: il 2 ottobre in Italia è la loro festaNel 1978 la festa venne istituita ufficialmente durante la presidenza di Jimmy Carter negli Stati Uniti, su proposta di Marian McQuade, una casalinga della Virginia, madre di quindici figli e nonna di quaranta nipoti che nel 1970 cominciò a promuovere l’idea di una giornata nazionale dedicata ai nonni, perché lavorando con gli anziani riteneva che fosse fondamentale per l’educazione delle giovani generazioni la relazione con i propri nonni. Da qui nacque la festa che però per essere ufficializzata nel resto del mondo ha impiegato molti anni. Dopo gli Usa, fu la volta nel 1990 della Gran Bretagna e soltanto nel 2005 fu adottata dall’Italia con promulgò un’apposita legge che indica proprio nel 2 ottobre “l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”. In questa legge si istituisce anche il meno noto “Premio Nazionale del Nonno e della Nonna d’Italia”, che annualmente il Presidente della Repubblica assegna a dieci nonni in base a una graduatoria che racchiude i nomi raccolti da una commissione ad hoc.

Quest’anno Papa Francesco, dopo gli eventi della pandemia, ha istituito La “Prima giornata mondiale dei Nonni e degli anziani” ricorrenza che si ripeterà ogni anno il 25 luglio legando ad essa un messaggio molto sentito nei confronti delle persone che stanno vivendo il terzo tempo della loro esistenza e che hanno dato e che continuano a dare molto alla nostra società.

Nonni in cucina con i più piccoliÈ innegabile che nonni e nipoti abbiano un legame tanto forte quanto benefico per entrambi. La casa dei nonni per i nipoti è un rifugio sicuro e le cure che riservano sono frutto di un affetto immenso; viceversa prendersi cura dei piccoli di casa è un compito entusiasmante che porta una ventata di fresca vitalità e che riempie la loro vita di gioia.

Nonni e nipoti sono un connubio vincente, oltre che a giocare insieme, dar loro da mangiare, accompagnarli a scuola, aiutarli con i compiti, insieme costruiscono un legame importante sia per la crescita dei nipoti sia per la salute dei nonni.

Compiti con i nonniNon solo, elemento importante è che si crea un rapporto di complicità e di affiatamento perché i nonni non sono stressati, non hanno ritmi frenetici e possono dedicare ai loro nipoti tempo, attenzione e ascolto. Il bambino ha bisogno dell’adulto che gli dia tutta l’attenzione necessaria e lo incoraggi nelle sue piccole scelte quotidiane. Inoltre, l’amore dei nonni soprattutto nei primi anni di vita li fa crescere sereni e più sicuri di sé stessi.

Gioco e nonniAltro aspetto importante della relazione nonni-nipoti è il mantenersi in salute; negli ultimi decenni, i nonni non hanno più tempo per “sentire” i propri acciacchi e i propri dolori, non hanno più il tempo di annoiarsi seduti sul divano; infatti, mentre il nonno gioca a carte con i propri nipotini, la nonna prepara i biscotti per la merenda. Questa relazione li porta anche a cambiare le proprie abitudini facendo si che diventino più attivi e dinamici. I nonni portano in vacanza i nipotini in attesa delle ferie dei loro genitori, li portano in viaggio con loro per condividere luoghi e posti nuovi, hanno, grazie ai piccoli, imparato ad usare Internet e sono sicuramente un punto di riferimento per le famiglie. E quando i nipoti crescono, lo stare con i nonni diventa uno scambio di idee, informazioni e racconti di vita vissuta che insegna ai nipoti un pezzo di storia che è molto importante ed emozionante se questa viene raccontata da chi lo ha vissuto in prima persona. I nonni e il compleannoI nonni sono i custodi non solo della nostra storia ma della nostra cultura, depositari di saggezza e sapienza, una grande fortuna per chi può godere della loro compagnia e dei loro “insegnamenti”. A chi non è mai capitato di dire “buono, questo dolce lo faceva mia nonna!” oppure “questo lo diceva sempre mio nonno”. Ricordiamoci di loro sempre, dei loro insegnamenti e cerchiamo di festeggiarli ogni giorno, loro sono la nostra ricchezza e non hanno bisogno di cioccolatini, palloncini, fiori e regali vari per un evento che è solo una “FESTA DEL CUORE”. Auguri nonni, ovunque voi siate!